Il lavoro delle Brecce nasce dalla ricerca di oggetti naturali che, in qualche modo, sono arrivati al termine del loro ciclo vitale. Sono sfridi di lavorazione di segheria, pezzi di architettura urbana, tronchi portati dal fiume, legna da ardere…

A questi oggetti cerco di dare una seconda chance, tirando fuori la luce dalla materia e amplificando l’esperienza sensoriale.

 

 

In order to realize Brecce’s project I wanted to take inspiration from the research of natural objects that, in some ways, have reached their final step in the life cycle. They are for example sawmill’s outlets, pieces of urban architecture, logs carried by the river, firewood…

I have tried to give these pieces a second chance, tempting to make the light come out from the material and to amplify the sensorial experience.

 

 

 

 

Read More



In un appartamento del centro di Torino, un attento studio cromatico e una raccolta di elementi handmade dal gusto vintage. Realizzato a mano anche il Decalogo del perfetto designer e la lampada di ispirazione Tiffany (arch. Samantha Zutta). Il tavolo, realizzato recuperandone la struttura degli anni ’20, mette insieme delle piastrelle messicane e una lastra di ferro tagliata laser.

 

 

 

 

Read More